Una Nuova Generazione di Rotopresse a Camera Variabile

Kverneland Group, nota multinazionale norvegese di attrezzature agricole, ha presentato lo scorso settembre due nuovissime gamme di rotopresse Gallignani, ora marchio strategico per la produzione e la vendita di rotopresse e avvolgitori in Italia. Scopo specifico di questa mossa, l’ampliamento dell’offerta di prodotti per la fienagione, nonché l’introduzione delle innovazioni tecnologiche del Gruppo per una crescita qualitativa del marchio, che già vanta 90 anni di tradizione ed esperienza in questo settore.

La grande novità di Gallignani riguarda una nuova generazione di rotopresse a camera variabile, di cui fanno parte le due serie GAV 400 e GAV 500. Questi modelli di rotopresse, dal design rinnovato ed accattivante, sono caratterizzate da una grande flessibilità che permette loro di lavorare con diversi tipi di prodotto come paglia, insilato o fieno; le maggiori dimensioni dei nuovi pick-up L e XL (con larghezze di lavoro che variano complessivamente da 2 a 2.20m) consentono di aumentare notevolmente la produttività.

Palla di fieno della Roto Pressa

Inoltre, importanti caratteristiche come la compatibilità ISOBUS, la regolazione intelligente della densità e il sistema di sbloccaggio DropFloor, fanno di queste rotopresse un concentrato di tecnologia, un valido alleato per la raccolta.

Passiamo ora ad esaminare più nello specifico le caratteristiche che contraddistinguono le due gamme e i loro modelli.

Roto pressa su campo

La rotopressa Gamma 400, ideale per la formazione di balle dal cuore moderato, dense e compatte, è costituita dai modelli GAV 416 e 418. Le balle prodotte da questi modelli di rotopresse si presentano un diametro che può variare da 0.60m fino a rispettivamente 1.65 o 1.85m. In base al tipo di raccolta, sono disponibili tre versioni per ogni modello: F, con introduzione a forca semplice, FD, con forca doppia, e R, con rotore SuperFeed

Roto Pressa Foto

Un’efficienza ancora maggiore è data dalle rotopresse della serie GAV 500, in particolare dai modelli 516 e 520. Le balle, dalla perfetta forma e densità, possono avere un diametro fino a 2m. In questi modelli è possibile scegliere fra più sistemi di introduzione: è disponibile la versione con rotore SuperFeed, SuperCut-14 e SuperCut 25 coltelli, per garantire una raccolta più accurata rispettando prodotti delicati come l’erba medica. Inoltre il sistema “Intelligent Density”, regolabile tramite monitor dalla cabina del trattore, permette di regolare le tre diverse zone di densità della balla, in base al tipo di prodotto da imballare.

Caratteristica fondamentale è soprattutto la compatibilità alla tecnologia ISOBUS: collegando la rotopressa al trattore tramite cavo, è possibile controllare tutte le operazioni direttamente dal posto di guida tramite monitor. Una soluzione per rendere il lavoro più semplice e sicuro.

Il concetto di iM FARMING, che prevede l’offerta di attrezzature ISOBUS compatibili, è infatti di grande importanza per Kverneland Group, e rappresenta la guida per la progettazione delle attrezzature agricole del futuro.

Nuova generazione di fotopresse
Roto pressa su campo
Palla di fieno della Roto Pressa
Roto Pressa Foto